.BlockchainPRO

 .BlockchainPRO

Assicurazioni

L’assicurazione esiste da secoli: mille anni fa, i marittimi mercantili cinesi univano le loro merci in fondi collettivi che avrebbero aiutato a risarcire i danni di una delle navi in caso fosse affondata o avesse perso il carico. 

Mentre la tecnologia ha cambiato in modo permanente interi settori nell’ultimo decennio, in molti modi, il settore assicurativo globale multimiliardario è ancora bloccato nel passato con poche innovazioni apportate all’esperienza del cliente.

Nonostante l’ascesa dei broker online, molti consumatori chiamano ancora i broker assicurativi per telefono per acquistare nuove polizze. Le politiche vengono spesso elaborate su contratti cartacei, reclami e pagamenti sono soggetti a errori e richiedono la supervisione umana. Anche il coinvolgimento di molti attori: consumatori, broker, assicuratori, riassicuratori e molteplici prodotti nonché il prodotto principale dell’assicurazione, rappresenta un potenziale point of failure. Le informazioni possono andare perse, le politiche interpretate erroneamente e i tempi di regolamento si allungano.

Le compagnie assicurative e le startup che lavorano con la tecnologia blockchain dovranno superare notevoli ostacoli normativi e legali, gli scettici sottolineano che ci sono seri ostacoli per la tecnologia blockchain in un settore che è stato lento ad abbracciare anche il cloud computing.

Le possibilità sono tante e anche le sperimentazioni in atto. 

La Blockchain, ovvero la tecnologia che consente transazioni digitali decentralizzate in assoluta trasparenza e massima sicurezza, è entrata rapidamente nel settore dei servizi finanziari come conseguenza del suo potenziale rivoluzionario nel trasformare il modo abituale di pensare sulla condivisione dei dati e sulla sicurezza. L’opportunità di creare valore è enorme e le possibilità di applicazioni future sono molteplici: qui vediamo quali sono i principali vantaggi della Blockchain per le assicurazioni e un percorso per adottarla.

La Blockchain è ancora nelle prime fasi di adozione, ma ci sono già una serie di modi in cui gli assicuratori stanno sfruttando la tecnologia:

TRANSAZIONI DI TERZI: 

la blockchain aiuta a ridurre i costi amministrativi attraverso la verifica automatica dei dati relativi a sinistri o pagamenti da parte di terzi. Ora le compagnie di assicurazione possono visualizzare rapidamente le transazioni dei sinistri registrate sulla blockchain per una più facile consultazione. Ciò favorisce maggiore fiducia e lealtà tra l’assicuratore e il suo cliente.

CONTRATTI INTELLIGENTI: 

i contratti personalizzati stanno cominciando ad emergere nel settore assicurativo. Questi contratti collegano informazioni in tempo reale da più sistemi attraverso documenti e attività fisiche che innescano processi come crediti, pagamenti e rimborsi più velocemente e con maggiore precisione. Ciò consente di risparmiare tempo e denaro alla compagnia assicurativa fornendo al contempo un’esperienza migliore.

RIASSICURAZIONE: 

all’interno del mercato riassicurativo, la blockchain può fornire calcoli accurati basati sui contratti correnti. Questo aiuta gli assicuratori nei rami di proprietà e sinistri, che hanno bisogno di sapere quanti soldi sono disponibili mentre pagano le richieste e verificare come riequilibrare le proprie esposizioni contro rischi specifici.

La tecnologia blockchain ha il potenziale per capovolgere gli attuali processi di riassicurazione snellendo il flusso di informazioni tra assicuratori e riassicuratori su un registro condiviso.

Le transazioni dettagliate su premi e perdite possono essere aggiornate contemporaneamente sui sistemi informatici di un assicuratore e di un riassicuratore, eliminando la necessità di riconciliare i libri contabili tra le istituzioni per ogni singolo sinistro.

i riassicuratori possono allocare il capitale per i sinistri meglio e quasi in tempo reale

PWC stima che la blockchain possa offrire risparmi fino a 10 miliardi di dollari in tutto il settore della riassicurazione aumentando l’efficienza operativa permettendo di ridurre premi assicurativi per i consumatori. S stima che la riassicurazione rappresenti dal 5% al 10% dei premi assicurativi esistenti.

Rilevamento delle frodi e prevenzione dei rischi

Spostando i reclami assicurativi su un registro immutabile, la tecnologia blockchain può aiutare a eliminare le fonti comuni di frode nel settore assicurativo.

La tecnologia blockchain può consentire un migliore coordinamento tra gli assicuratori per combattere le frodi. Su un registro distribuito, gli assicuratori potrebbero registrare transazioni permanenti, con controlli di accesso granulari per proteggere la sicurezza dei dati. La memorizzazione delle informazioni sui sinistri su un registro condiviso aiuterebbe gli assicuratori a collaborare e identificare comportamenti sospetti in tutto l’ecosistema.

Uno sforzo basato sulla blockchain per contrastare le frodi potrebbe iniziare con la condivisione di affermazioni fraudolente per aiutare a identificare i modelli di comportamento scorretto. Ciò darebbe agli assicuratori 3 vantaggi chiave:

  • Eliminazione della doppia prenotazione o elaborazione di più reclami dallo stesso incidente
  • Stabilire la proprietà attraverso certificati digitali e ridurre la contraffazione
  • Ridurre la diversione dei premi, ad esempio, nel caso di broker senza licenza che vendono assicurazioni e intascano i premi

Un registro condiviso tra gli operatori della categoria 

Le informazioni relative al sinistro vengono suddivise in 2 categorie: dati identificativi e altri. I secondi vengono condivisi con altri assicuratori in tempo reale per confrontare i reclami tra assicuratori e rilevare schemi fraudolenti. I casi di potenziale frode possono quindi essere ricollegati alle informazioni di identificazione personale che le compagnie assicurative possono indagare. (es ClaimShare, un’app per il double dipping nel settore assicurativo)

Assicurazione sulla proprietà e sugli infortuni. 

Secondo Mckinsey questo tipo di assicurazione rappresenterebbe un terzo di tutti i premi assicurativi nel 2020, per un totale di $ 1,6 trilioni.

I dati sui sinistri danni sono sparsi in più database controllati da attori diversi, rendendo la risoluzione dei sinistri una sfida. La tecnologia Blockchain consente la raccolta e l’analisi automatizzate dei dati in tempo reale, rendendo potenzialmente alcuni tipi di processi di risarcimento danni fino a 3 volte più veloci e 5 volte più economici rispetto a oggi.

I “contratti intelligenti” automatizzati possono accelerare notevolmente l’elaborazione dei reclami e i pagamenti, facendo risparmiare agli assicuratori oltre $ 200 miliardi all’anno.

Una delle maggiori sfide è la raccolta per valutare ed elaborare i reclami. I “danni” possono essere soggettivi, quindi l’assicurazione deve verificare che le condizioni per ciascuna polizza siano soddisfatte. La blockchain potrebbe trasformare il modo in cui le risorse fisiche vengono gestite, tracciate e assicurate consentendo a contraenti e assicuratori di tracciare e gestire digitalmente le risorse fisiche e codificando tramite smart contract regole aziendali.  Elaborazione dei reclami verrebbe automatizzata.

Quando viene presentata una richiesta di risarcimento, lo smart contract potrebbe confermare automaticamente la copertura e attivare una richiesta di revisione manuale per le perdite che soddisfano criteri specifici.

I contratti intelligenti potrebbero far risparmiare agli assicuratori danni più di $ 200 miliardi all’anno in costi operativi e ridurre il loro rapporto operativo da 5 a 13 punti percentuali, secondo BCG.

Blockchain può aiutare gli assicuratori ad acquisire nuovi clienti in modo rapido ed efficiente. Quando le informazioni di tutti i clienti sono archiviate su un database condiviso basato su registri, un numero qualsiasi di assicuratori potrebbe avere accesso condiviso a tali informazioni. Poiché le informazioni sul database sarebbero già state verificate da altri assicuratori, ciò consentirà al nuovo assicuratore di risparmiare tempo e denaro rispetto alla verifica indipendente di tutte le informazioni sui clienti.

In Europa,  Allianz assicurazioni ha lanciato una piattaforma blockchain per sinistri internazionali di auto internazionali in 23 paesi per elaborare rapidamente i reclami se un cliente è coinvolto in un incidente in un altro paese. Sei settimane dopo il lancio della piattaforma, la piattaforma aveva già i  reclami per oltre 10.000 incidenti transfrontalieri.

Assicurazione sanitaria 

Con la tecnologia blockchain, le cartelle cliniche possono essere protette crittograficamente e condivise tra gli operatori sanitari, aumentando l’interoperabilità nell’ecosistema dell’assicurazione sanitaria

Un singolo paziente in genere vedrà più medici e specialisti nel corso della sua vita. Poiché ci sono così tante parti diverse coinvolte nell’assistenza sanitaria, è difficile condividere e coordinare dati medici sensibili tra di loro. La mancanza di dati può portare a rifiuti assicurativi, che sono in aumento e sono citati come un fattore significativo nell’aumento dei costi sanitari.

La tecnologia blockchain può aiutare a condividere in modo sicuro le informazioni sui pazienti, facilitando le transazioni assicurative proteggendo al contempo la privacy dei pazienti.

Invece di costringere assicuratori e fornitori a riconciliare i dati dei pazienti su database separati, un sistema blockchain memorizza una firma crittografica per ogni record su un registro distribuito. La firma indicizza crittograficamente il contenuto di ogni documento e lo marca con il timestamp, senza memorizzare alcuna informazione sensibile sulla blockchain. Ogni volta che viene apportata una modifica al documento, viene registrata nel registro condiviso, consentendo agli assicuratori e ai fornitori di controllare le informazioni mediche tra le organizzazioni. 

I dati possono essere poi condivisi in forma anonima per la ricerca. 

Assicurazione sulla vita

La tecnologia Blockchain può togliere ai familiari l’onere di presentare una richiesta di morte sostituendo il processo manuale di presentazione delle richieste con un sistema automatizzato basato su un registro blockchain.

Uno degli ostacoli in un regolare processo di registrazione dei sinistri è il numero di partecipanti, come ospedali, assicuratori, pompe funebri e beneficiari coinvolti. Avere tutti questi partecipanti su una rete blockchain accessibile e trasparente a tutti può aiutare a risolvere questo problema.

La tecnologia blockchain consente una maggiore fiducia tra assicuratori e assicurati, aumentando la trasparenza e utilizzando contratti intelligenti che sono applicabili dal codice. Con i contratti intelligenti, il processo di sinistro può essere avviato automaticamente quando le informazioni sulla morte di un assicurato vengono inserite in un database basato su registri. Poiché le informazioni su un libro mastro blockchain sono verificabili in modo indipendente tra parti disparate, questo allevia la pressione sulla famiglia dell’assicurato per dimostrare la morte attraverso scartoffie.

Ad esempio, se un ospedale inserisce informazioni in un sistema basato su blockchain sulla morte di un assicurato, potrebbe inviare immediatamente queste informazioni all’assicuratore sulla vita. I beneficiari non dovrebbero presentare una richiesta affinché l’assicuratore inizi l’elaborazione.

L’archiviazione delle informazioni relative a un assicurato su una rete blockchain creerebbe anche un sistema di controllo verificabile, che potrebbe aiutare a ridurre i casi di frode dei sinistri.

Caso:

Metlife, uno dei maggiori assicuratori globali, sta testando una soluzione di contratti intelligenti chiamata LifeChain per elaborare le richieste di indennizzo di assicurazione sulla vita a Singapore. Quando i membri della famiglia di un defunto pubblicano un necrologio su The Straits Times, un quotidiano locale, viene loro chiesto il permesso di utilizzare LifeChain. Se sono d’accordo, LifeChain crittografa il numero della National Registration Identity Card (NRIC) del defunto e lo inserisce nel portale. Utilizzando NRIC, lo smart contract inizia la ricerca di una polizza di assicurazione sulla vita. Se viene rilevata, LifeChain attiva un’e-mail a NTUC per avviare il processo di reclamo. Condividere le informazioni della persona deceduta tra le parti interessate in tempo reale, consentendo alle compagnie assicurative di ridurre i costi e risparmiare tempo

Assicurazione viaggio

La pandemia ha aumentato la domanda di prodotti assicurativi per viaggi, ma i processi di reclamo sono lenti e pieni di scartoffie, creando attrito per i consumatori.

L’assicurazione protegge i viaggiatori in caso di ritardi o cancellazioni di voli, emergenze mediche o oggetti personali smarriti. 

Un fornitore di assicurazioni blockchain può emettere automaticamente un pagamento quando verifica con la tua compagnia aerea su un registro condiviso che il tuo volo è stato ritardato o cancellato.

Inoltre, la blockchain può semplificare il processo di presentazione di una richiesta di assicurazione di viaggio medica. Comunità di innovazione assicurativa Cookhouse Labs ha progettato una soluzione che, a suo dire, riduce il processo di sinistro da un mese a una settimana. Utilizzando la tecnologia blockchain, sia l’assicuratore che l’ospedale coinvolti potrebbero accedere ai dati sui sinistri e alle informazioni sulle cure mediche qualificanti, il che ridurrebbe ritardi ed errori.

CASO D’USO DELLA BLOCKCHAIN: ETERISC

Nel 2022, il protocollo assicurativo decentralizzato Etherisc ha annunciato il rilascio della sua assicurazione per ritardi di viaggio e annullamento basata su blockchain che utilizza contratti intelligenti per fornire pagamenti per ritardi superiori a 45 minuti. Chiamato FlightDelay, copre circa 80 compagnie aeree e fornisce pagamenti in criptovaluta

Conclusioni

Allianz, Swiss Re e numerose startup stanno sfruttando le soluzioni, ma nonostante un forte interesse per la tecnologia blockchain, c’è ancora molto da fare

Dal punto di vista del settore, le compagnie assicurative devono allinearsi attorno a standard e processi relativi alla tecnologia blockchain. Sebbene la tecnologia blockchain possa fornire agli assicuratori strumenti migliori per la collaborazione e la condivisione dei dati, gli assicuratori stessi devono essere disposti a collaborare tra loro.

Il settore assicurativo è anche altamente regolamentato per proteggere i consumatori da abusi e le compagnie assicurative dall’assumersi troppi rischi e andare in bancarotta. I quadri legali e normativi per le assicurazioni devono evolversi e fornire una guida chiara affinché la tecnologia blockchain ottenga maggiore trazione all’interno del settore.

Vuoi capire qual é il percorso migliore per te?

Contatta i nostri Esperti, rispondiamo entro 4 Ore

Contattaci per ottenere maggior informazioni

[contact-form-7 id="6" title="Modulo di contatto 1"]