.BlockchainPRO

 .BlockchainPRO

Notarizzazione documentale

La notarizzazione Blockchain, grazie alla crittografia e marca temporale (timestamp) fornisce la prova immutabile che a una certa data e ora era stato certificato un determinato documento.

Ogni documento notarizzato è provvisto di un’impronta digitale rappresentata da un hash crittografico unico e non modificabile. Senza la chiave privata, chiunque può risalire alla posizione del documento e verificare la sua esistenza, ma non può leggere il suo contenuto, né sostituirlo.  Il documento non potrà essere mai rimosso, la sua permanenza supera la validità giuridica di database tradizionali stabilita per un massimo di 20 anni. 

L’articolo 8-ter della legge n. 12/2019, definisce le tecnologie basate su Blockchain e ne determina gli effetti giuridici: “il documento informatico soddisfa il requisito della forma scritta“. Questo significa che un documento registrato su Blockchain è un elemento probatorio con valenza legale. Alcuni esempi pratici:

  1. Noleggio di un’auto, un motorino o una barca. Al momento del ritiro vengono scattate le foto o registrato un filmato, anche con cellulare, per evidenziare gli eventuali graffi o difetti esistenti. Il materiale video/foto viene caricato in blockchain. Nel caso di controversie è un materiale probatorio a tutti gli effetti, che certifica lo stato del veicolo noleggiato in quella determinata data e ora. Qualunque materiale foto/video in formato digitale che non è notarizzato in blockchain può essere manomesso, modificando la data e cancellando o inserendo degli elementi.  
  2. Affitto di un appartamento, uno studio o un esercizio commerciale, noleggio di attrezzature di un certo valore. Come nel caso di veicoli, poter filmare o fotografare lo stato dei locali e delle attrezzature e notarizzare subito il materiale in formato digitale tramite le tecnologie dei registri distribuiti, rappresenta materiale probatorio in procedimenti legali. 
  3. Copyright. Opere letterarie, immagini, creazioni sonore, software, banche dati, ecc. sono protetti dalla legge sui diritti d’autore. La direttiva EU 2019/79 sul diritto d’autore nel mercato unico digitale ha introdotto la regolamentazione anche tramite Internet che deve rimanere uno spazio di libera espressione, ma non illimitato. I giganti del web devono condividere i ricavi dalle opere pubblicate con artisti, ricercatori e giornalisti. Tuttavia, le restrizioni del diritto d’autore non si applicheranno ai contenuti utilizzati per l’insegnamento e la ricerca scientifica o nel caso di piattaforme non commerciali come Wikipedia, o open source come GitHub. L’uso di materiali soggetti al copyright da parte di start-up è soggetto ad obblighi meno rigidi. Inoltre, per poter esercitare il diritto di copyright bisogna dimostrare di essere l’autore dell’opera, il che non è semplice.  le modalità ammesse sono ad esempio: Divulgazione del lavoro al pubblico, invio a se stessi per lettera raccomandata senza aprirla, archiviare il lavoro presso l’ufficio di un ufficiale giudiziario o un notaio, depositare l’opera presso alcune agenzie riconosciute come società di gestione collettiva,  l’APP (agenzia per la protezione dei programmi). Alcune di queste soluzioni sono molto scomode, altre hanno dei costi e una scadenza. La notarizzazione in blockchain può essere effettuata in qualunque momento,  in pochi passaggi anche da dispositivi mobile, ha dei costi irrisori o nulli e produce gli effetti giuridici della validazione temporale elettronica in linea con quanto stabilito a livello comunitario (art. 41 del Regolamento UE n. 910/2014) e confermato in Italia dal  decreto Semplificazioni 2019.
  4. Notarizzazione dei diplomi. Attraverso EBSI la Comunità Europea sta portando avanti la collaborazione con università e istituti superiori per ottenere una circolazione immediata, economica e sicura dei titoli di studio e favorire il loro mutuo riconoscimento tra gli Stati Membri grazie all’uso di tecnologie dei registri distribuiti. Non viene imposta una blockchain in particolare, ogni istituto è libero di sceglierne una tra quelle riconosciute e intercomunicanti con le altre. Le scuole di formazione, gli enti pubblici e privati che erogano la formazione obbligatoria o che certificano l’acquisizione delle competenze emergenti o competenze acquisite attraverso la formazione non formale  o informale possono, grazie alla notarizzazione in blockchain, rendere i diplomi immediatamente disponibili da qualunque device e in qualunque parte del mondo. Una volta notarizzati i diplomi diventano non falsificabili e non cancellabili.
  5. Asseverazione di qualità. Molte PMI che operano nel settore B2B e forniscono semilavorati subiscono le gare al ribasso sui prezzi. L’alternativa per rimanere competitivi e vendere di più è puntare sulla qualità, il che presuppone non solo il rispetto di parametri oggettivi e misurabili, ma anche di poterli dimostrare costantemente. Un’etichetta con certificato di qualità per il consumatore finale oggi comporta l’attivazione di una terza parte di garanzia per ogni singola fase di lavorazione (es. approvvigionamento, trasformazione, stoccaggio, spedizione). Molte certificazioni comportano anche audit e registrazioni con l’ulteriore aumento dei costi. Per molte PMI questo ha dei costi proibitivi e soprattutto insostenibile rispetto ai concorrenti che non si impegnano. Utilizzando blockchain l’azienda può rendere pubblici in maniera sicura e inequivocabile i risultati di test di laboratorio, le informazioni sulla provenienza, le immagini e i documenti relativi alle lavorazioni e ai controlli, le date di spedizione, ecc. Un processo di questo tipo, organizzato in modo da essere effettuato per tutti i lotti, diventa molto più affidabile di una certificazione di qualità che viene rinnovata, compresi tutti i controlli, con cadenza annuale. L’uso di smart contract può aiutare ad impedire la registrazione di dati già utilizzati nei lotti precedenti e gli accessi al database da autori non autorizzati. D’altro canto, chiunque potrà vedere dati reali e completi notarizzati in blockchain al di là di affermazioni sintetiche e standard riportate su un’etichetta.

 Quali dati notarizzare?

Introdurre la registrazione dei dati in blockchain permette di ridurre il lavoro del back-office, diminuendo il rischio di falsi, di contestazioni e di reclami. Aumenta la privacy e la sicurezza dei dati perché l’accesso è riservato ai possessori di chiavi private o a soggetti autorizzati.  

Ecco alcune tipologie di dati che vengono già notarizzati in blockchain:

●  Raw data – registrazione dati di audit

●  Registrazione voto elettorale

●  Prevenzione diffusione fake news

●  Attestati di partecipazione a corsi obbligatori (SSL, GDPR, AML, qualifiche e aggiornamenti)

●  Diplomi scolastici, accademici e master

●  Registrazione certificazioni aziendali (231/01, ISO)

●  Firma contratti (anche con firma biometrica)

●  Proprietà intellettuale (certificare progetti, idee, opere)

●  Tracciare la cessione, il pagamento dei diritti e la notifica della riproduzione di un’opera

 Notarizzazione dati e data breach

Nel caso di un data breach (Regolamento UE 2016/679, GDPR) è relativamente facile dimostrare l’esistenza di una fuga di dati, ma non vale altrettanto quando le autorità di vigilanza chiedono di dimostrare la loro integrità.

Un numero crescente di aziende chiede di integrare i propri gestionali con la blockchain per avere la certezza e la dimostrabilità che i dati non siano stati rimossi, sostituiti o integrati in maniera fraudolenta. 

Rispetto ad un registro elettronico tradizionale, quello basato su blockchain è più resiliente perché non avendo un unico punto di rottura è molto più difficile da manomettere. I servizi tradizionali garantiscono la validità legale dei dati fino a 20 anni, volendo prolungarla è necessario apporre periodicamente una nuova marca temporale. La blockchain non ha limiti temporali, i dati rimangono inalterati per sempre e sono verificabili da chiunque tramite software open source chiamati block explorer. Utilizzando i servizi tradizionali è necessario rivolgersi al servizio dell’emittente che stabilisce un costo per ogni attestazione.

Vuoi capire qual é il percorso migliore per te?

Contatta i nostri Esperti, rispondiamo entro 4 Ore

Contattaci per ottenere maggior informazioni

[contact-form-7 id="6" title="Modulo di contatto 1"]